Floratarantinologo

www.floratarantino.com

Mind In Progress

William Orbit- Riding to Rio

August 26, 2016 9:03 pm by superadmin

Ti guardi in torno, non passa nessuno, le olimpiadi sono finite  perciò  ti dici:” va bene Flora  è il fine settimana non c’è anima viva quindi  la via è libera, puoi postare di soppiatto Riding to Rio”.  Questa è più o meno  la sensazione che provo mentre scrivo questo post sul blog e condivido questo lavoro che,  ad essere onesta, non mi è venuto come avrei voluto. In principio volevo solo giocare nello stile  tropical e con questa  melodia, ma mi sono presto dovuta scontrare con la mia maledetta paura di usare la musica di W. Orbit (comincio seriamente a pensare che la mia sia una sorta di atavico terrore referenziale che non riesco a superare).

Alla fine, questa mia versione risulta essere un po’ remix,  e un po’ cover,  un po’ …  io davvero non lo so.

L’originale di questo pezzo, uscito nel lontano 1987,  ha una melodia penetrante che personalmente non riesco a scacciare dalla testa, una melodia che mi da una sensazione di respiro e apertura e di statica osservazione e movimento in divenire. Suppongo che questa sia la cosa che mi ha davvero colpito quando l’ho ascoltato per la prima volta, un paio di anni fa.

Non è uno dei pezzi  elettronici di Mr. Orbit, uno di quei pezzi in cui capisci chiaramente che quello che lo rende Orbit è la sua enorme capacità di  usare gli effetti, di concatenarli e fonderli in modo esemplare, no questo  è un pezzo “più normale”,  un pezzo che si esprime con il linguaggio della musica alla vecchia maniera, di quella che ti siedi e suoni senza sentire il bisogno di “armenicoli” elettronici.

“So …you’ll never know….”

E poichè è giusto rivelare, ogni tanto, le fonti di ispirazione: il seguente lavoro di grafica digitale o arte se preferite   altri non è che un lavoro  raffigurante parte della faccia di questo artista.

wo